it Consult: Scenari Josh Edizione Ottobre 2017
Un compendio sulle tipolgie di firme elettroniche alla luce della recente normativa josh Archive! su Office 365
Contattaci!
itconsult.it         Prodotti         Referenze

Ottobre 2017, numero speciale, anno 4.
Sei aggiornato sulle tipologie di firme elettroniche?

La trasformazione digitale delle Pubbliche Amministrazioni.

Gli ultimi anni per le Pubbliche Amministrazioni sono stati caratterizzati da un susseguirsi di novità e adeguamenti normativi, che l’obiettivo principale di far abbandonare le vecchie procedure ormai obsolete e poco efficienti e con esse la produzione di documenti cartacei.
Proprio con la diffusione di documenti informatici si è resa necessaria anche l'introduzione di una firma elettronica, diversa da quella autografa e in grado di assicurare il legame tra il firmatario e il documento informatico.
Nel quadro normativo il punto di riferimento principale è costituito dal Regolamento europeo eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature), a cui si aggiunge la normativa italiana, con il Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) e il DPCM 22 febbraio 2013, “Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali”.

Le tipologie di firma elettronica.

TIPOLOGIA DESCRIZIONE ESEMPIO
FIRMA ELETTRONICA (SEMPLICE) Insieme dei dati in forma elettronica, allegati oppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici, utilizzati come metodo di identificazione informatica.
Efficacia probatoria e idoneità a soddisfare il requisito della forma scritta liberamente valutabili in giudizio.
  • User-id e password

  • FIRMA ELETTRONICA AVANZATA (FEA) Insieme di dati in forma elettronica allegati oppure connessi a un documento informatico che consentono l’identificazione del firmatario del documento e garantiscono la connessione univoca al firmatario; sono creati con mezzi sui quali il firmatario può conservare un controllo esclusivo, collegati ai dati ai quali detta firma si riferisce in modo da consentire di rilevare se i dati stessi siano stati successivamente modificati.
    Ai documenti sottoscritti con FEA è riconosciuta l’efficacia delle scritture private; l’utilizzo ne è limitato ai rapporti giuridici intercorrenti tra il firmatario e il soggetto che rende disponibile il sistema di firma.
  • Firma grafometrica, firma basata sulla rilevazione dei dati biometrici (es. pressione, velocità di firma, tratto ecc.) al momento della registrazione del tratto grafico del firmatario apposto su un tablet, che lo indentificano univocamente.
  • FIRMA ELETTRONICA QUALIFICATA (FEQ)
    O FIRMA DIGITALE
    La firma digitale è un particolare tipo di firma elettronica qualificata basata su un certificato qualificato e su un sistema di chiavi crittografiche che consente al titolare tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico.
    Ha un valore superiore rispetto alla firma autografa su carta proprio per via della caratteristica di non ripudio, secondo cui l’utilizzo del dispositivo di firma si presume sempre riconducibile al titolare, salvo che questi dia prova contraria; inotre alle firme digitali, affinché siano considerate valide, va associato necessariamente un riferimento temporale opponibile ai terzi.
    Operativamente i file firmati digitalmente possono avere 3 formati:
    • CAdES (con estensione .p7m)
    • PAdES (con estensione .pdf)
    • XAdES (con estensione .xml)
    La firma digitale può essere realizzata con varie modalità:
    • Firma digitale locale, generata con un dispositivo come smartcard o token USB.
    • Firma remota, generata collocando il certificato presso il server del provider di firma.
    • Firma automatica, generata in automatico senza il presidio costante del firmatario.

    Con josh InfoSign la firma digitale è ancora più semplice di quella cartacea.

    josh InfoSign è il modulo di josh progettato per effettuare tutte le operazioni di Firma Digitale e Marca Temporale, nonché la lettura e verifica di file firmati e/o marcati e dei relativi certificati di firma e marca. Inoltre la versione Premium di josh InfoSign aggiunge anche le funzionalità di firma grafometrica, permettendo di corredare il documento informatico di una firma, effettuata con apposita penna su un tablet o su un PC con tavoletta grafica, conferendo così alla sottoscrizione una totale validità legale. Lo strumento è sviluppato in totale conformità con tutte le normative Italiane, e in particolare, alle specifiche tecniche del nuovo Codice delle Amministrazioni Digitali (CAD) e supporta tutti i formati di firma digitale: PDF (PAdES), XML (XAdES) e .p7m (CAdES).
    Grazie ad un’ interfaccia utente molto semplice ed intuitiva, firmare un documento elettronico è davvero facile e veloce e la completa integrazione con i processi josh e con il protocollo informatico josh Protocol! rende possibile invocare direttamente operazioni di firma o verifica, sgravando l’utente di tutte le preoccupazioni di salvataggio e upload, direttamente sulle Document Library di Microsoft SharePoint, con anche possibilità di firma massiva (validando la firma inserendo il PIN una sola volta per tutto il lotto di documenti da firmare).

    Non fermarti alla firma digitale, digitalizza i processi.

    Come abbiamo visto la firma digitale rappresenta senz'altro un aspetto importante nel processo di digitalizzazione, ma di certo non è l'unico; infatti parlando di digitalizzazione spesso ci si limita solo ad attività che riguardano l'archiviazione e la gestione dei documenti in formato digitale. In realtà è molto più di questo e dovrebbe soprattutto riguardare una revisione dei propri processi attraverso strumenti e metodologie digitali, in grado non solo di eliminare la carta ma soprattutto di consentire un enorme passo avanti in termini di efficienza e modernità.

    it Consult, grazie alle soluzioni della famiglia josh è in grado di offrire strumenti all’avanguardia e perfettamente conformi alle normative vigenti, permettendo alle Pubbliche Amministrazioni di completare la loro trasformazione digitale sotto ogni suo aspetto, senza il peso degli obblighi normativi ma assaporando tutti i benefici che le nuove procedure portano: riduzione dei tempi, aumento della produttività, riduzione della carta, riduzione degli sprechi e dei costi, che può tradursi in nuovi obiettivi e servizi migliori per i cittadini.
    Perché l’efficienza e l’innovazione in un’azienda pubblica non siano considerate un’utopia ma la realtà.

    Alcune organizzazioni che usano già le soluzioni della famiglia josh.

    Restiamo in contatto


    it Consult è
    Microsoft Gold Certified Partner

    ©2017 it Consult - All rights reserved        unsubscribe